Huawei P40 Pro PE, tutte le caratteristiche: penta-cam, due sensori ToF, display 120Hz

Il P40 Pro PE è sicuramente il dispositivo più atteso tra i prossimi top di gamma Huawei. Stiamo parlando di un modello inedito, che sta al P40 Pro esattamente come S20 Ultra sta a S20+espande il catalogo verso l'alto e offre caratteristiche al vertice.

E ora che è comparso sul sito del rivenditore coreano Danawa, il Huawei P40 Pro Pe non ha più segreti, o quasi. Trovano conferma infatti molte delle indiscrezioni circolate in questi mesi. Tra gli elementi che saltano subito all'occhio c'è sicuramente il comparto fotografico realizzato (come da tradizione) in collaborazione con Leica, che conta 7 camere totali (2 anteriori, 5 posteriori) con zoom periscopico, e ben 2 sensori 3D ToF, uno anche davanti. E poi a segnalarsi sono pure lo schermo a 120Hz e la batteria da 5,500 mAh.

Per comodità, di seguito vi riportiamo l'elenco delle specifiche "confermate" (anche se fino alla presentazione, prevista per il 26 marzo, certezze vere e proprio non ne avremo).

  • Display OLED da 6,7 pollici, curvo, con risoluzione di 1440x3160 pixel e una densità di 518ppi, refresh rate 120 Hz
  • SoC Kirin 990 5G
  • 12 GB di RAM
  • 512 GB di storage interno
  • Sensore di impronte digitali posto sotto il display
  • Pentacam posteriore: obiettivo principale da 52 MP, secondario da 40 MP, poi un terzo da 8MP e infine una fotocamera con zoom periscopico e un sensore 3D Tof
  • Doppia fotocamera frontale di tipo punch hole: obiettivo principale da 32 MP, più un obiettivo 3D ToF accoppiato con EIS e OIS
  • Batteria da 5,500 mAh, ricarica rapida da 50 W col cavo, 27 W wireless
  • Certificazione IP68
  • Bluetooth 5.1, GPS, USB-C, NFC

Le conferme arrivano anche sul fronte del design: fin dall'inizio i numerosi e dettagliati render hanno mostrato un grosso modulo fotografico rettangolare e sporgente, simile a quello della famiglia S20, fitto di sensori fotografici. Stesso discorso per la doppia selfie-cam di tipo punchole posta all'angolo sinistro dello schermo, che figurava già nelle primissime ricostruzioni.

Una novità potrebbe essere costituita invece dal colore: un bianco che sembra "puro" e che va un po' in controtendenza rispetto a tutti i gradienti proposti da Huawei negli ultimi anni sul retro dei propri dispositivi. Sappiamo però da un primissimo hands-on del P40 che le colorazioni continueranno ad avere particolari effetti di luce, anche se forse diversi rispetto a quelli apprezzati in passato.

Per quanto riguarda il prezzo, i rumor indicano una cifra che oscillerà tra i 1,199 e i 1,299 euro.

E il resto della gamma? Per quanto riguarda P40 e P40 Pro, vi rimandiamo al nostro articolo dedicato dove abbiamo ricapitolato tutte le informazioni disponibili su ogni dispositivoP40 Lite invece è già disponibile in Italia ad un prezzo stracciato, e noi lo abbiamo subito recensito per spiegarvi se ne vale la pena nonostante l'assenza dei servizi Google (a causa, come noto, del ban che ha colpito Huawei). Infine, è arrivato in Europa anche P40 Lite E, quella che con un po' di ironia potremmo definire la versione economica della versione economica.

 

I-SERVICE S.R.L.
P.iva  03315220982
© 2019 I-Service S.r.l.

Note legali

Contatti

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • +39 030.2077667